Archivio: Rubriche

Naftalina

La rubrica che parla solo di autori vecchissimi.
Di Elisabetta Mongardi.

Banana Oil

21 / 04 / 17|0 Comments

In questo episodio parliamo di Milt Gross, autore americano del primo Novecento e santo patrono di questa rivista.

Sonatina

Monologhi (sur)reali a più voci.
Di Gnomo Speleologo.

2.02: Solo triste

08 / 12 / 17|0 Comments

«Sembra complesso.» «Non è complesso. È solo triste.»

2.01: Schema di Propp e fumetti

30 / 09 / 17|0 Comments

Sottoponendo a un'analisi comparativa centinaia di fiabe, Vladimir Propp scoprì che questi racconti manifestavano una grande varietà di personaggi, situazioni e luoghi; ma rivelavano pure un'insospettata ripetitività.

1.33: We are (not) shrewd

04 / 07 / 17|0 Comments

Ce lo vedresti un “Antibatterico” tutto nuovo, lanciato a suon di marketing, pronto a far esplodere la testa ai neo-diplomati?

1.02: I am (not) confused

06 / 06 / 17|0 Comments

Per fare un fumetto bisogna, per prima cosa, avere qualcosa da dire. Altrimenti puoi anche evitare di farli.

1.01: You are (not) a masterpiece

05 / 05 / 17|0 Comments

«Il mercato da come lo vedo io è estremamente semplice.» «Com'è?»

Una birra vale due tartine

Matteo Gaspari, Lorenzo Ghetti, Elisabetta Mongardi, Emanuele Rosso e Luca Vanzella bevono delle birre a stomaco vuoto e discutono di storie, narrazioni e generi nel linguaggio fumetto.
A cura di Lorenzo Ghetti.

Se chiudi gli occhi vedi il drago

12 / 10 / 17|0 Comments

Non mi sembra che adesso, in questo momento, ci siano manga d’azione pop ben costruiti. E allora non capisco se sono i miei gusti che sono cambiati o se semplicemente c’è stato un periodo storico per il manga fatto in quel modo.

Senza soluzione di continuity

18 / 07 / 17|0 Comments

La continuity, soprattutto Marvel… Ci ho ragionato un sacco e la mia domanda è: è naturale e ovvio che se porti avanti un universo narrativo per molti anni finisci inevitabilmente nel caos multiversico?

La mia storia della tua vita

19 / 05 / 17|0 Comments

Io rimango sempre deluso dalle biografie a fumetti. La maggior parte ha sempre la stessa debolezza.

Tipo-Grafica

Riflessioni visive.
Di Roberta Contarini.

Arsène Schrauwen

30 / 11 / 17|0 Comments

Il libro narra il viaggio che Arsène Schrauwen compie nelle colonie nel 1947, dalla partenza fino al suo ritorno a casa due anni dopo. I dettagli precisi e il tono narrativo sembrano indicare che il lettore sta per approcciarsi ad una storia vera, realmente accaduta e fedelmente narrata da Oliver Schrauwen, il nipote del protagonista.

Paesaggio dopo la battaglia

13 / 06 / 17|0 Comments

Paysage après la bataille è un libro denso e carico di significato che usa l’immagine come principale mezzo narrativo e non solo perché è maggiormente incentrato sul disegno piuttosto che sul testo ma soprattutto per il tipo di struttura che costruisce.