La poetica dell’ordinario

Storie ordinarie di persone comuni, che vivono le vite che ognuno di noi potrebbe vivere. Storie che, più che dei loro protagonisti, parlano del mondo in cui viviamo e del nostro modo di affrontarlo.
Se è vero che ogni opera è una finestra sulla visione del mondo del suo autore, rinunciare agli “effetti speciali” della narrazione di genere parrebbe essere la via naturale per aprire questa finestra il più possibile. È tuttavia una strada radicale, difficile da percorrere efficacemente, perché non è facile comunicare e rendere universali le sensibilità personali.

Eppure sono molti gli autori che, più o meno dichiaratamente, dipingono quotidianità in cui specchiarsi andando a definire una poetica dell’ordinario che sembra aver trovato nel fumetto il suo linguaggio d’elezione.
Lasciando da parte il genere biografico e autobiografico, ma oscillando talvolta oltre i labili confini dell’autofiction, in questo secondo numero di Banana Oil ci concentriamo su questi autori e queste storie, che parlano di persone inventate ma, alla fine, anche un po’ vere.

Contenuti recenti…

… e meno recenti

Archivio dei numeri scorsi

Articoli, saggi, riflessioni

Un’impressione di oggettività: un’intervista a Chris Ware

"Immagino di pensare che se non mi innamoro dei miei personaggi allora non vale la pena scriverne". Un'intervista Chris Ware.

Un mondo come il nostro. Inchiostrazione a parte

Gli autori più diversi, chi programmaticamente chi solo di passaggio, contribuiscono a definire un insieme di poetiche della normalità, un sistema di coordinate per la nostra esistenza. Ma esiste davvero una metrica per la nostra esistenza?

Archivio

Rubriche

Sonatina

Monologhi (sur)reali a più voci.

Una birra vale due tartine

Si bevono birre a stomaco vuoto e si discutono storie, narrazioni e generi nel linguaggio fumetto.

Di Gnomo Speleologo.

A cura di Lorenzo Ghetti.

Archivio

Sonatina

Di Gnomo Speleologo.

Una birra vale due tartine

A cura di Lorenzo Ghetti.

Archivio

Fumetti

Il buco

Archivio

Banana Oil è un progetto di Matteo Gaspari
Con la collaborazione di Elisabetta Mongardi e Lorenzo Ghetti

Hanno collaborato a questo numero:
Roberta Contarini, Andrea Martini, Mauro Nanfitò, Emanuele Rosso, Gnomo Speleologo, Alessio Trabacchini, Luca Vanzella, Emilio Varrà

Copertina di Ugo Schiesaro

Logo di Lorenzo Ghetti

Webdesign a cura di Pencil Studio Networking